Personaggi

Genio delle tartarughe

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Genio della tartarughe è il maestro di vari guerrieri di Dragon Ball quali Goku, Crili, Iamko, Son Gohan (nonno adottivo di Goku) e Juma. Le vicende iniziali di Dragon Ball Z sono ambientate proprio presso l’isola del vecchietto, dove si è appena organizzata una rimpatriata tra tutti i guerrieri Z. Goku e i suoi amici sono qui raggiunti dal fratello di questi, Radish, che rapirà Gohan e minaccerà Goku di uccidere il bambino, se lui non avesse compiuto degli omicidi.

Nella serie Z, è bene precisarlo, il Genio coprirà un ruolo secondario rispetto al passato. Dopo l’allenamento presso re Kaio nell’aldilà, Goku contatterà il suo vecchio maestro annunciandogli che i saiyan Napa e Vegeta sarebbero giunti sulla Terra il giorno dopo. Muten (questi il vero nome del vecchio maestro) assisterà in seguito assieme a Bulma, Chichi, Juma, Pual ed Oscar al combattimento tra i guerrieri Z e i due saiyan in TV.

dragon ball z genio delle tartarughe di mare maestro muten

Durante la saga di Freezer deciderà di partire volontario su Namecc assieme a Jirobai per dare man forte a Goku e agli altri, ma resterà alla fine sulla Terra. Durante la saga di Cell, il Genio ospiterà per un po’ di tempo Goku malato di cuore. Dopo il matrimonio tra Crili e C-18 condividerà casa sua assieme ai due coniugi ed alla loro figlioletta Marron. Nella saga di Majinbu, il Genio assisterà come semplice spettatore al torneo di arti marziali, per poi aiutare i guerrieri Z a cercare le sfere del drago e resuscitare tutti gli innocenti uccisi da Majin Vegeta.

Si trasferirà, come tutti gli altri personaggi, presso il palazzo del Supremo, mettendosi al sicuro dalla furia di Majinbu guidato dal mago Babidi. Sarà anche lui ucciso da Super Bu venendo trasformato in una barretta di cioccolata ed ingurgitato dal demone della nuvola. Tornato in vita grazie al drago Polunga, il Genio darà un piccolo contributo alla distruzione di Majinbu, offrendo a Goku la sua energia per la creazione della Super Genkidama. Alla fine di Dragon Ball Z, Muten è ancora un vecchietto arzillo (e maniaco). L’unica differenza rispetto al passato è il cambio di occhiali da sole. Il suo livello di combattimento rimane sempre lo stesso, ossia: 139. Il suo doppiatore italiano è Mario Scarabelli.

Scrivi un commento