Personaggi

Dende

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Dende appare nella serie Dragon Ball Z durante la saga di Freezer. Dodoria, uno degli scagnozzi del perfido tiranno galattico, attacca il villaggio in cui abita Dende, facendo una carneficina ed uccidendo anche il nonno ed il fratellino del piccolo namecciano. Quest’ultimo viene salvato da Crili e Gohan che lo portano al sicuro presso la loro base temporanea. Dende spiega a Crili, Gohan e Bulma che Namecc è governato dal capo anziano, il namecciano più antico che ha dato vita a tutti gli abitanti del pianeta. Anche lo stesso Dende è uno dei suoi numerosi figli. Evocato il drago Polunga tramite le sette sfere originali, Dende è l’unico a poter interagire con il dio drago in linguaggio namecciano. Non fa però in tempo ad esprimere il terzo desiderio a causa della morte del capo anziano, creatore di Polunga. Con la morte del saggio, le sfere tornano ad essere semplici sassi.

Durante il combattimento contro Freezer, darà un piccolo contributo curando Crilin e Vegeta. Il tiranno galattico, comprendendo che il namecciano sia un ostacolo da non sottovalutare, decide di ucciderlo, in modo che nessuno dei suoi nemici possa più guarire dalle ferite. Viene poi riportato in vita tramite il drago Shenron. In seguito, il piccolo esprime l’ultimo desiderio a Polunga, chiedendo di portare al sicuro sulla Terra tutti gli abitanti di Namecc.

dragon ball z Dende

Durante la saga di Cell, Dende viene portato sulla Terra da Goku per diventare il nuovo Supremo del pianeta, creando nuove sfere del drago. Insieme a Popo assisterà a distanza al Cell Game, ma non darà contributi concreti al combattimento contro il cyborg. Nella saga di Majinbu, vediamo Dende ospitare i guerrieri Z presso il suo palazzo per preservarli (almeno momentaneamente) dalla furia del demone rosa e del mago Babidy. Sarà uno dei pochi sopravvissuti alla distruzione della Terra da parte di Kid Bu. A salvarlo, Goku che lo teletrasporterà sul pianeta dei Kaioshin assieme a Mister Satan, Vegeta ed al cagnolino Bee. Viene poi riportato momentaneamente su Namecc da Kaioshin, dove chiede a Polunga di riportare in vita l’intera razza umana distrutta dal demone rosa. Il personaggio appartiene alla categoria dei mistici namecciano: ha poteri magici basati sulle arti curative, ma nessun talento nel combattimento, che appartiene invece ai guerrieri del suo pianeta, come Nail o Junior.

Scrivi un commento