Episodi

Episodio 2, Il fratello di Goku

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Nel precedente episodio avevamo lasciato Goku alle prese con il figlio Gohan, piccolo combina guai, e Piccolo allarmato dall’arrivo di un misterioso, temibile combattente alla ricerca di un certo Kaharoth.

Incontri inaspettati

Bulma fa il suo ritorno all’isola del Maestro Muten, dal quale è accolta con entusiasmo assieme a Crilin, e racconta loro dei suoi contrasti con Iamko.

Goku si reca sull’isola assieme al figlio Gohan e lo presenta ai suoi amici. Il Maestro Muten, dopo aver notato che il piccolo porta lo stesso nome del padre di Goku, si interroga sui suoi poteri e Goku ammette di provare a stimolarlo nel combattimento ma che il piccolo sembra non essere interessato. Bulma nota la quarta sfera del drago sul cappello del bambino: Goku svela che la sfera apparteneva a suo nonno e di essere riuscito a recuperare anche la terza e la sesta, che tiene al sicuro tra le mura di casa.

Ad un tratto, Goku percepisce qualcuno dai grandi poteri avvicinarsi: si tratta del misterioso guerriero che lo stava cercando, che si rivolge subito a lui chiamandolo Kaharoth. Goku, però, non sembra conoscerlo. Il guerriero si dice deluso da Goku e, con tono di rimprovero, gli chiede perché abbia fallito la sua missione di sterminare la razza umana. Goku, preoccupato, continua a non riconoscerlo e ribadisce di non sapere di cosa egli stia parlando.

La vera storia di Goku, guerriero Saiyan

Quando il guerriero chiede a Goku se abbia mai sbattuto la testa da piccolo, interviene il Maestro Muten che, attraverso un flashback, mette loro a conoscenza di un aneddoto che gli fu raccontato da Son Gohan, il padre di Goku. Un giorno Son Gohan vide qualcosa cadere in una valle profonda, si avvicinò e vide una navicella spaziale con dentro un bambino con una lunga coda. Naturalmente si trattava di Goku. Allora lo prese e lo portò a casa con sé, ma il bimbo era un selvaggio, completamente fuori controllo. Un giorno il bimbo balzò fuori dalla sua cesta e cadde in un burrone, battendo violentemente la testa tanto da perdere conoscenza. Per giorni lottò tra la vita e la morte, ma il bimbo sopravvisse e diventò buono e gentile con tutti.

A questo punto Goku chiede spiegazioni al guerriero misterioso che, finalmente, si presenta: è Radish, suo fratello maggiore. Lui e Goku appartengono al pianeta Vegeta e sono Saiyan, la razza di combattenti più valorosi e potenti dell’intero universo. Questa rivelazione lascia tutti di stucco.

I temibili, spietati Saiyan

Radish continua spiegando il motivo per il quale Goku è stato inviato sulla Terra: sterminare tutti gli esseri umani. Radish descrive i Saiyan come temibili guerrieri che combattono per mero interesse personale,

vagando per l’universo alla ricerca di pianeti da conquistare. Quando ne trovano uno, sterminano tutti i suoi abitanti e se ne impossessano, per poi rivenderlo al miglior offerente sul mercato. Nei mondi abitanti da combattenti pericolosi vengono spediti gli adulti, forti e preparati, mentre in quelli abitati da esseri incapaci (come i terrestri) mandano i bambini.

Radish, dunque, sgrida Goku ma conclude il suo discorso facendo riferimento al fatto che sia una fortuna che almeno la luna sia ben visibile dalla Terra.

Quando Goku appare perplesso di fronte a questa affermazione, Radish si infuria nel constatare che il ragazzo abbia dimenticato quella che è l’essenza della loro origine. Infatti, i Saiyan nelle notti di luna piena si trasformano, diventando imbattibili. Quando Radish si accorge che Goku non ha più la coda gli dà del pazzo incosciente.

Salvare il figlio..o l’umanità? Goku di fronte all’ aut aut di Radish.

A questo punto, Goku perde la pazienza e gli intima di andarsene, in quanto lui ormai è un terrestre a tutti gli effetti e non ha intenzione di prendere parte ai loro piani malvagi.

Radish, però, rivela che hanno bisogno di lui: i Saiyan erano un popolo forte e numeroso, ma un brutto giorno un meteorite colpì il pianeta Vegeta che finì in migliaia di pezzi. Quasi tutti gli abitanti persero la vita nell’esplosione tranne quattro Saiyan e Goku è proprio uno di quelli.

Quando Goku rifiuta, Radish minaccia di prendersi Gohan, che al contrario del padre ha ancora la coda. Goku cerca di opporsi ma il fratello, con un movimento velocissimo, gli assesta una violenta ginocchiata in pieno stomaco.

Tra lo shock dei presenti, Radish prende con la forza il piccolo Gohan e ricatta Goku: al ragazzo infatti è concesso un solo giorno di tempo per decidere, ma è anche richiesta una prova del suo valore: Goku dovrà eliminare un centinaio di esseri umani e portare i loro corpi sull’isola, altrimenti non rivedrà mai più suo figlio.

Riuscirà il nostro Goku a salvare Gohan e, al tempo stesso, a non tradire i suoi principi e gli esseri umani?

Scrivi un commento