Curiosità

10 curiosità su Dragon Ball Z

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

1

Goku, pur essendo il protagonista di Dragon Ball Z, non ha ucciso molti nemici. Infatti, nella sola serie Z, gli unici malcapitati a cadere realmente sotto i suoi attacchi sono stati Yakon e Majinbu. Il primo venne ucciso dal nostro eroe durante uno scontro all’interno della navicella di Babidi. Goku lo eliminò dandogli da mangiare un’elevata quantità della sua energia, tanto da farlo scoppiare. Invece, Majinbu venne ucciso dal saiyan tramite una super energia sferica che lo spazzò via dal piano dell’esistenza. Goku non trasdisce la sua natura di guerriero dal cuore puro e preferisce non sporcarsi le mani. Tra i ‘buoni’ Vegeta è probabilmente quello più spietato. Il rivale di Goku ha spesso ucciso oi nemici che si paravano dinanzi a lui, senza troppi problemi.

2

In Dragon Ball Z esistono ben tre versioni di Cell! Quella che vediamo di più all’interno dell’anime, viene in realtà da una linea temporale alternativa che nella serie Z si vede per pochi minuti. Da quel poco che si sa, in questa realtà, i cyborg sono stati distrutti in qualche modo da Vegeta e Future Trunks decide di fare un salto nel passato per dire a Goku e co. come sia possibile distruggerli. Tuttavia, il Cell di questa time line uccide il ragazzo e prende possesso della sua macchina del tempo. Un’altra versione di Cell, ancora in stato embrionale, la si vede nel laboratorio del dottor Gelo mentre Trunks e Crili distruggono l’edificio (incluso il mostro che deve ancora nascere). La terza versione proviene dal futuro di Trunks è viene uccisa da quest”ultimo, chiudendo definitivamente la saga dei cyborg.

3

Il Goku di Dragon Ball Z è praticamente ispirato a Superman. Come Clark Kent, anche Goku proviene da un altro pianeta. Vegeta, Napa e Radish sono la controparte ‘dragonbolliana’ dei kryptoniani rinnegati, nemici dell’uomo d’acciaio. Cell potrebbe essere uno dei villain più famosi di Superman, il Parassita. Infatti, come quest’ultimo, anche il mostro creato dal dottor Gelo è in grado di copiare gli attacchi degli altri guerrieri. Majinbu invece dovrebbe essere Doomsday.

4

Durante la serie Dragon Ball e Dragon Ball Z, Goku ha eseguito l’onda energetica per ben 97 volte.

5

La madre di Goku è una saiyan di nome Gine. L’unica apparizione la fa nel manga di Akira Toriyama Jaco il pattugliatore galattico, considerato un prequel di Dragon Ball. Gine è la moglie di Bardack (e quindi madre anche di Radish). La donna non nutre un indole feroce come la maggior parte dei suoi simili ed essendo poco propensa al combattimento, preferisce fare la donna di casa. Nel manga di Jaco la si vede infatti sbrigare delle faccende domestiche.

6

Vi siete mai chiesti perché i Super Saiyan diventano biondi? Ebbene, a svelarlo è stata la rivista Shonen Jump qualche mese fa. Tale scelta da parte di Akira Toriyama è stata una questione di comodità: i capelli biondi all’interno del manga possono rimanere bianchi, mentre per i neri ci vorrebbe più tempo, dato che devono essere per forza colorati.

7

ll’interno del manga originale, non esiste una reale suddivisione tra Dragon Ball e Dragon Ball Z. In verità, la seconda parte della serie doveva intitolarsi Dragon Ball 2, ma per una svista, il numero 2 divenne Z. Un errore che, nonostante tutto ha dato alla seconda parte della storia di Goku un titolo davvero altisonante. Dragon Ball 2 effettivamente ‘esiste’: così infatti venne chiamata la saga di Al Satan quando venne trasmessa per la prima volta in Italia su JTV nel lontano 1998!

8

I nomi di tutti i saiyan derivano da vegetali.

9

Napa è stato l’unico saiyan di sempre a perdere i capelli. Ne L’origine del mito vediamo invece un Napa più giovane con tanto di ciuffo sulla testa.

10

Il nome di Pan, la nipotina di Goku, potrebbe derivare da quello del dio greco dei campi. Un essere a metà tra un uomo ed una capra, molto simile ad un satiro.

Scrivi un commento